Gemellaggio tra la Filarmonica di Abbiategrasso e l’orchestra giovanile di Ellwangen

Molte sono state le iniziative del complesso bandistico La Filarmonica di Abbiategrasso che hanno riempito e arricchito di musica lo scorso fine settimana. Nel primissimo pomeriggio di sabato 19 maggio, con marce da parata i musicanti hanno dato inizio alla consueta festa di fine anno degli alunni della scuola Umberto e Margherita di Savoia in Villa Sanchioli.

Nel corso dei pomeriggi di sabato 19 e domenica 20 maggio, presso la sede del corpo musicale, si sono svolti i saggi della scuola musicale “Corrado Abriani”, un momento ricco di emozione per i molti allievi che hanno potuto esibirsi e mostrare i progressi e i risultati di un intero anno di studio.

Tuttavia, l’appuntamento su cui si è maggiormente focalizzata l’attenzione, si è svolto all’interno delle molte iniziative proposte in occasione della “Notte Rosa” organizzata ad Abbiategrasso la sera di sabato 19 e che ha voluto preparare la città alla partenza della 18° tappa del Giro d’Italia, l’evento sportivo più sentito dell’ultimo periodo.

Il concerto si è svolto nel Quadriportico di Santa Maria Nuova e ha visto avvicendarsi sul palcoscenico due protagonisti, la Filarmonica e l’orchestra giovanile di Ellwangen, con la cui formazione bandistica si è instaurato un gemellaggio nei primi anni ’90.

Ad esibirsi per primo è stato il complesso bandistico abbiatense, aprendo la serata con il cantabilissimo Inno alla musica di Lancen, per poi proseguire con l’elegante e raffinata Marcia militare op. 51 n. 1 di Schubert e la briosa Florentiner Marsch di Fučík.
L’intesa che in pochi mesi si è instaurata tra il neodirettore Dario Garegnani e i bandisti è risultata lampante agli occhi del pubblico soprattutto durante l’esecuzione della tanto maestosa quanto drammatica Sinfonia dalla Norma di Bellini. La Marcia op.99 di Prokof’ev, ormai uno dei “cavalli di battaglia” della Filarmonica, ha condotto verso il termine dell’esibizione, culminato con il Deutschlandlied (l’Inno nazionale tedesco), particolarmente apprezzato dai colleghi musicisti di Ellwangen che hanno patriotticamente cantato durante tutta l’esecuzione.

Dopo un breve intervallo, necessario per permettere alle due formazioni di darsi il cambio, il presentatore Giuseppe Comincini ha introdotto agli spettatori la Jugendblasorchester, ovvero l’orchestra giovanile di Ellwangen, composta da moltissimi ragazzi e ragazze dotati di un indubbio talento musicale unito ad una altissima preparazione tecnica.
Sotto la guida del direttore Wendelin M. Dauser, i giovani musicisti hanno presentato al pubblico brani originali per branda tra cui Il sole sta sorgendo di Fischer e il coinvolgente Limes di Schwarz.

Infine, i componenti della Filarmonica si sono uniti ai colleghi tedeschi per suonare assieme la briosa e allegra marcia la Candelara, sempre guidati dal gesto del maestro Wendelin Dauser, circostanza nella quale il linguaggio universale della musica è riuscito ancora una volta ad amalgamare perfettamente un gruppo costituito da individui di età, lingua e cultura differenti, che si sono facilmente trasformati in un gruppo unito e affiatato.

               

A conclusione della serata, il presentatore Giuseppe Comincini ha colto l’occasione per ricordare ai presenti i prossimi appuntamenti della Filarmonica, costituiti principalmente dai ben quattro concerti avranno luogo nel mese di giugno.
Il primo sarà sabato 9 a Cusago, il secondo si svolgerà domenica 10 a Bubbiano, poi, la sera del 16 giugno ci sarà il tradizionale concerto nel Quadriportico della Basilica di Santa Maria Nuova e, infine, domenica 24, presso l’ex oratorio femminile della parrocchia di San Pietro, ci saranno processione e concerto in occasione della festa di San Pietro e Paolo.

Non resta altro che rivolgere un caloroso invito a parenti, amici e amanti della musica a seguire la ricca estate musicale che attende la Filarmonica.


Chiara Magistrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: