Banda Filarmonica tra Castagnata e prove aperte

La prima edizione della Castagnata organizzata presso la propria sede dal complesso bandistico la Filarmonica di Abbiategrasso lo scorso 5 novembre, ha dovuto fare i conti con il maltempo che però non ha scoraggiato né i giovani musicanti del gruppo, che hanno proposto e realizzato l’evento, né il consistente via vai di amici, sostenitori e passanti che si sono avvicendati nel corso della giornata.

In concomitanza alla vendita di castagne, muffin, pan mein, marmellata di castagne, vin brulé e tè caldo si è svolto l’open day della sede mentre diversi bandisti si sono esibiti per i presenti, curiosi di conoscere la realtà bandistica e desiderosi di gustare l’atmosfera della grande famiglia della Filarmonica. L’impegno profuso nei giorni precedenti dal numeroso gruppo di giovani per pubblicizzare l’iniziativa ha svolto un ruolo fondamentale, si sono dilettati e divertiti a distribuire volantini nel centro città e fuori dalle scuole con indosso costumi a forma di castagna (cuciti da una bandista che sa ben destreggiarsi tra ago e filo) e hanno preparato decorazioni a tema con cui è stata addobbata la sede. Un sincero ringraziamento innanzitutto va a don Leandro che, sempre disponibile ad aiutare l’associazione, ha gentilmente dato in prestito a banda Filarmonica la griglia per cuocere le caldarroste, ma anche ai papà di alcuni musicanti che si sono resi disponibili a prepararle. Dato il riscontro positivo registrato dall’iniziativa, è stato deciso di riproporre la Castagnata domenica 12 novembre, dalle 9.30 alle 18 sempre presso la sede della Filarmonica, in via Alfieri 1 mentre contemporaneamente, dalle 10 alle 12 si svolgerà una sessione di prove del complesso bandistico, già da tempo in programma, alla quale potranno assistere tutti i visitatori e gli interessati. Non solo l’organizzazione impeccabile ma anche il clima allegro che i giovani bandisti hanno saputo suscitare negli ospiti, sono stati il risultato più soddisfacente di una giornata iniziata con la pioggia ma rischiarata dai sorrisi e dalle sane risate di tanti giovani legati dalla passione per la musica e dalla voglia di mettersi in gioco.


Chiara Magistrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *