A proposito di saggi… l’esperienza di Luca

La prossima settimana avranno luogo le due serate di saggio di fine anno; si tratta di un’occasione importante per gli allievi e per i loro insegnanti. Il primo saggio, è il caso di dirlo, non si scorda mai; l’emozione di suonare davanti ad un folto pubblico è sempre altissima.

Succede poi che qualche allievo decida di far sì che la musica diventi la propria strada; è il caso di Luca, ieri allievo al primo saggio, oggi studente di Conservatorio. Luca ci racconta qui la sua esperienza ad un Concorso Nazionale.

 Il mio primo concorso ……una grande esperienza

al Concorso Strumentistico Nazionale

“Città di Giussano” XVII edizione  

 27 marzo 2012 è il giorno in cui devo esibirmi per  Luca Ragona partecipare al mio primo concorso come strumentista solista. La preparazione è stata parecchio tortuosa ,rischiando persino la partecipazione, in quanto la pianista che mi avrebbe dovuto accompagnare ha declinato l’impegno (per motivazioni a mio parere confutabili), cosa che ci ha costretti ( me e mio padre ) a ricominciare la ricerca della stessa . La fortuna ci è venuta incontro in breve tempo , in quanto il M° Zappa mi ha fornito un nominativo  di un nuovo pianista, il M° Nicolardi, che si è poi rivelato la carta vincente , sia per la sua preparazione sia per la sua bravura. Infatti il suo modo eclettico di accompagnare, adattandosi al modo e allo stile dell’esecutore,  mi ha trasmesso una tranquillità e una sicurezza  che non immaginavo. I brani che ho presentato sono stati due: primo di Alessandro Marcello , il” Concerto per oboe in re minore (andante e spiccato,adagio,presto), e secondo un brano di Franz Reizenstein (da “Three concert pieces” due movimenti Humoresque e scherzino). Passata la tensione dell’esecuzione ho aspettato con ansia i risultati della giuria. Premetto che i concorrenti della mia categoria erano ben 19, per cui l’attesa è stata molto lunga…. Alla lettura dei verdetti sono rimasto  a bocca aperta nell’apprendere di essermi classificato al terzo posto nella classifica assoluta di categoria e primo tra gli oboisti. Concludo affermando che spero che questo non sia altro che un trampolino per delle future partecipazioni ad altri eventi e concorsi.

                                                                                            Luca Ragona

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: